Seleziona una pagina

Oggi voglio proporvi questa intervista di ByoBlu a Mohamed Konare, leader del movimento Panafricanista.

Un movimento che sta guidando gli africani verso una mobilitazione mondiale che potrebbe stravolgere gli equilibri di un sistema che ci coninvolge tutti, come inconsapevoli carnefici.

Nel 1884-85 le potenze coloniali si sono spartite l’Africa “con la stecca e col righello” come si vede dagli attuali confini africani.

La decolonizzazione degli anni 60 è stata una “finta” autodeterminazione degli africani, dove l’Europa ha rinunciato a un controllo esplicito, ma ha continuato in altro modo a sfruttare le sue colonie. Oggi ci chiediamo perché gli africani “non stanno a casa loro”. Con il sostegno all’indipendenza economica dell’Africa diamo un fattivo contributo a risolvere anche il problema dei migranti.