Seleziona una pagina

Un tema che considero particolarmente importante è lo stato di sicurezza degli edifici scolastici.

Nel 2016 gran parte degli asili non erano nemmeno in regola con  i certificati anti-incendio (CPI).

Ho fatto leva su questo tema con colloqui privati con i Dirigenti, richieste di accesso agli atti e infine con una mozione, che è stata approvata dal Consiglio all’unanimità.

Poiché in assenza di una programmazione complessiva degli interventi, la prima cosa da fare è una mappatura che fotografi lo stato egli edifici, ho chiesto che:

  • Si provvedesse alla mappatura totale e generale degli edifici del comune di Venezia di ogni ordine e grado scolastico.
  • Si evidenziassero tutte le criticità strutturali e di sicurezza, come previsto dalla normativa;
  • Si pianificassero gli interventi da fare in modo esaustivo e completo.
  • Si facesse una precisa previsione dei costi per la messa in sicurezza degli edifici.
  • Si pubblicasse sul sito del comune di Venezia la mappatura entro dicembre 2017.

L’11 aprile 2017, durante una commissione sul bilancio e i lavori pubblici, ho chiesto un aggiornamento.

In quel frangente gli uffici hanno detto che stavano provvedendo alla mappatura (un lavoro abbastanza impegnativo trattandosi di 190 edifici nel territorio del comune).

Tuttavia con riferimento alla pubblicazione online della mappatura, l’Assessora Ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto, ha detto che non era opportuna. Ma come, dopo che il Consiglio aveva dato un’indicazione all’unanimità, l’Assessora si rifiuta di provvedere?

Vedremo come si evolverà questa storia, di certo sarò in prima fila per far rispettare la volontà del Consiglio e la trasparenza per i cittadini, perché credo sia interesse di tutti i genitori qual è l’esatto stato degli edifici in cui i nostri figli vanno a studiare.