Seleziona una pagina
La capacità di programmare non è tipica di questa amministrazione.
Come successo quest’estate con le maestre, assunte a pochi giorni dall’inizio delle attività scolastiche e dei nidi, ieri si è discusso se bandire o meno i concorsi per i dipendenti precari: a pochi giorni dalla scadenza dei loro contratti.
Si può o meno disquisire sull’opportunità di salvare competenze acquisite in anni, (anche 27!), di lavoro presso l’amministrazione.
Si può o meno disquisire sulla correttezza di lasciare a casa, senza preavviso sostanziale, persone che per tanti anni hanno lavorato con contratti a termine.
Si può (e si deve) disquisire sulla riduzione del numero di dipendenti nel tempo.
Quello che è certo è che questa amministrazione non difende la sua posizione.
Argomenta in modo generico e su basi infondate.
Così ha sostenuto che la bocciatura della mozione che ho presentato dipendeva da ostacoli normativi.
E quando è stato chiesto chiesto di specificare gli impedimenti normativi …è calato il silenzio!