Seleziona una pagina
La Costituzione è la casa di tutti gli italiani.
Il NO alla riforma costituzionale è un no allo stravolgimento della Costituzione da parte di una minoranza.
E’ una difesa dei nostri diritti fondamentali, che oggi ci paiono dovuti, ma che potrebbero non esistere più in futuro.
La Costituzione è stata scritta dopo la terribile esperienza del fascismo, nella quale i diritti e le libertà della persona erano stati perduti.
E’ stata scritta da tutte le forze in campo all’epoca, anche contrapposte, che hanno lavorato per due anni, insieme.
Questa Costituzione prevede un sistema di pesi e contrappesi per il quale nessuno dei tre poteri – legislativo, esecutivo e giudiziario – può soverchiare l’altro.
Difendere questo sistema di pesi e contrappesi equivale a difendere le nostre stesse libertà e tutti diritti faticosamente guadagnati da donne e uomini morti sulle montagne, nelle carceri e nei campi di sterminio.
Con il combinato disposto della riforma costituzionale e della nuova legge elettorale –Italicum – questi diritti non sono più garantiti: per questo dobbiamo votare NO.
Non contro Renzi, non a favore del Movimento 5 Stelle: ma per noi!