Seleziona una pagina

Ecco il programma dell’incontro organizzato a S. Leonardo sul tema dell’autonomia di Mestre.
Non è stato un incontro “schierato” per una parte o l’altra, ma solo informativo.


Conferenza Stampa

IL REFERENDUM COME STRUMENTO DI PARTECIPAZIONE CITTADINA: IL CASO DELLA SEPARAZIONE MESTRE-VENEZIA.
Sala Civica San Leonardo, Cannaregio 1584, Venezia, mercoledì 18 febbraio 2015, ore 18.00

PROGRAMMA

– Apertura dei lavori e benvenuto
Elena La Rocca, M5S-Venezia, moderazione e coordinamento

– Venezia a Statuto speciale e lo stato dell’arte del progetto di legge di iniziativa popolare
Marco Sitran, promotore del referendum

– I vantaggi della separazione per Mestre e la Terraferma
Stefano Chiaromanni, Comitato per l’Autonomia di Mestre e della terraferma “Piero Bergamo”

– I vantaggi del comune unico
Jacopo Molina, candidato sindaco alle primarie del PD 2015

– Referendum e città metropolitana, il quadro normativo
Daniele Trabucco, dottore di ricerca in Istituzioni di Diritto Pubblico, Università di Padova

– Il referendum come strumento di partecipazione e il ruolo di M5S sul piano regionale.
Jacopo Berti, Candidato M5S alla Presidenza della Regione del Veneto

HANNO PARTECIPATO INOLTRE:
Davide Scano, Candidato Sindaco M5S per il Comune di Venezia
Beatrice Ippolito, Marco Genovese ed Anthony Candiello, candidati alle elezioni regionali per il comune di Venezia
La posizione del M5S sul tema della separazione: osservazioni.
Interventi dal pubblico
Ringraziamenti e chiusura

Durata: 2 ore

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/venezia/2015/02/il-referendum-come-strumento-di-partecipazione-cittadina-il-caso-della-separazione-mestre-venezia.html