Seleziona una pagina

La scorsa settimana, il Commissario Zappalorto ha dichiarato il suo parere sul referendum. L’ha fatto a mezzo stampa, ma la legge regionale prevede che tale parere sia inviato alla Regione.

La Commissione regionale per gli Affari Istituzionali, incaricata dell’istruttoria, pare essere ancora in attesa di quest’atto. Per proseguire con l’istruttoria deve raccogliere il parere o aspettare che scada il termine di 90 giorni.

Perché il Commissario sta temporeggiando? Forse perché questo fa gioco al PD e al fronte del “no”?

Lo scopo di M5S non è sostenere il “si” o il “no”. Ci interessa, però, che i soldi pubblici non siano gettati al vento.

Il referendum ha un suo costo e farlo dopo le elezioni, rendendolo del tutto vano, non ha alcun senso.

Che il Commissario dia subito questo parere!