Seleziona una pagina

La protesta dei cittadini, del 24 settembre, ha portato una delegazione al confronto con il Commissario Zappalorto.

Non c’è stata nessuna concessione alla cittadinanza in protesta, con l’argomentazione che i tagli ai servizi su asili, vigili e servizi sociali sono gli unici possibili.

Sarà vero? In effetti non è proprio così.

Tagli si potrebbero fare alle società partecipate, le quali consumano risorse che possono essere utilizzate per servizi succitati.

Basterebbe rivedere i contratti di servizio con queste ultime e risparmiare su Dirigenze, PO e interi uffici che rispondono ad esigenze clientelari.

..Siamo sicuri che questo Commissario sia solo un “tecnico”?