Seleziona una pagina

La scure dei tagli su uno dei migliori servizi del comune di Venezia, quello degli asili nido, ci mostra ancora una volta che chi ci governa, politici o tecnici che siano, non vive la stessa quotidianità dei comuni cittadini.

A differenza di gran parte dei cittadini, però, mi rifiuto di sottostare in silenzio a chi insulta le educatrici d’asilo dichiarando che non hanno dignità perché protestano in difesa di questo importantissimo servizio.

Ecco cos’ha avuto il coraggio di dichiarare Zappalorto! : “Passo sopra a tutti, anche ai corpi delle maestre d’asilo che si distendono per terra per bloccarmi, anche in modo, me lo lasci dire, poco dignitoso. Cosa possono insegnare ai bambini se non hanno dignità del loro ruolo?”

Zappalorto non ha la benché minima idea dell’ottimo servizio svolto da queste educatrici, che con tanta passione e professionalità contribuiscono allo sviluppo dei nostri bambini, cittadini di domani.

E’ incredibile, volgare e prepotente non solo intervenire con tagli in un settore così delicato, ma anche commentare in questo modo l’espressione del dissenso!

Zappalorto si vergogni! Se ha dignità.