Seleziona una pagina

La Manutencoop, aggiudicataria dei servizi di pulizia nelle scuole del lotto nove (Friuli Venezia Giulia e Veneto), secondo la trasmissione giornalistica Report, ha speso nel 2004, € 350.000 che sono andati a rimpinguare le casse del PD.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha tagliato circa 100 milioni di euro al fondo destinato alle pulizie nel comparto scolastico.

Noi mamme siamo al corrente della situazione di emergenza in cui si trovano i bambini: le scuole non vengono pulite da prima delle vacanze di Natale!

L’orario del personale addetto alle pulizie è stato ridotto in modo tale da rendere impossibile l’erogazione del servizio di base e il sindaco di Mira e il dirigente di alcune scuole di Marghera le hanno chiuse.

L’esternalizzazione ha dimostrato, in questo comparto, di non aver ridotto i costi del servizio.. Riprendiamoci i vecchi bidelli!

M5S propone di destinare i 290 milioni oggi utilizzati per le ditte esterne ai collaboratori interni, assunti attraverso le graduatorie ATA, con la possibilità di inserimento per i lavoratori delle ditte esterne che vantano diversi anni di servizio nella scuola.

Questa modalità consentirebbe di gestire in modo più efficente il budget destinato alle pulizie.

La proposta è stata respinta dai partiti… come mai?